L’ASSOCIAZIONE

Presente a Trieste dal 1996, Joytinat Yoga Ayurveda è un’associazione culturale sportiva dilettantistica, iscritta nel Registro regionale delle associazioni di promozione sociale (APS) senza finalità di lucro e affiliata CSEN-CONI.
Grazie agli insegnamenti di alcuni Maestri, tra cui Swami Joythimayananda, l’associazione Joytinat organizza corsi e formazione inerenti le attività sportive finalizzate al fitness e alla salute (Yoga e Ayurveda). In particolare, trasmette e pratica l’arte di Ayurveda, Yoga, Abyangam – da cui il nome “AYAT” – attraverso cultura, prevenzione, formazione, stile di vita, solidarietà e arte.
La Scuola AYAT, fondata da Maria Teresa Bertaccini Visotto, è centro formatore di operatori nel settore olistico del benessere e rilascia diplomi certificati UNI ISO 9001.2008 e CSEN: il diploma di Operatore Ayurveda Tradizionale e il diploma di Insegnante Yoga.
Il Direttivo dell’associazione è attualmente composto da Sara Todeschini (Presidente), Giulia Bonivento (Vice Presidente e Tesoriere), Silvia Obad (Consigliere) e Isabella Antonini (Consigliere).
L’obiettivo delle pratiche di Ayurveda, Yoga e Abyangam è mantenere il corpo e la mente in uno stato di benessere, proteggendo la pace del cuore, sia per se stessi che per gli altri, fin dall’inizio della vita. Alla base del pensiero di Joytinat ci sono due dichiarazioni di organismi internazionali, che l’associazione considera principi programmatici.
La prima è il concetto di salute espresso nel 1948 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (che considera l’Ayurveda una medicina complementare):

“la salute è uno stato completo di benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza dello stato di malattia o di infermità”

La seconda amplia lo sguardo verso il futuro e verso le nuove generazioni ed è la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo dell’ONU che ha proclamato

“l’infanzia ha diritto ad un aiuto e ad una assistenza particolare”.

CURIOSITÀ
Com’è nato il simbolo AYAT? È nato durante una contemplazione sull’iniziale “M” della parola “mamma”: contemplando questa lettera sono emerse le lettere “A-Y-A” e, all’interno, anche la lettera “T” di Trieste da dove, venticinque anni fa, è iniziato il sentiero di ricerca, studio e diffusione di Maria Teresa Bertaccini Visotto.

Om Shanti Shanti Shanti